Cinque settimane con gli Ambasciatori dell’arte

Anche quest’anno si conferma l’appuntamento alla Galleria dell’Accademia di Firenze con gli Ambasciatori dell’arte, il progetto di Alternanza Scuola Lavoro che impegna gli studenti delle scuole superiori nell’accoglienza dei visitatori con percorsi di visita gratuiti.

Saranno trentadue gli studenti che svolgeranno, a rotazione e nel corso delle prossime cinque settimane, l’attività presso il museo. I giovani cultori, riconoscibili da una maglietta rossa e dal cartellino, forniranno ai visitatori utili informazioni su una selezione di quindici capolavori esposti nelle sale del piano terra e del primo piano della Galleria. L’attività si svolgerà dall’11 marzo al 12 aprile, dal martedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30.

Oltre al valore intrinseco dell’iniziativa, questa esperienza permetterà ai ragazzi di conoscere il museo dall’interno sfatando così il luogo comune che questa tipologia di Istituto culturale sia lontana dai loro interessi. Le statistiche europee degli ultimi anni, infatti, vedono proprio gli adolescenti come i grandi assenti dai musei. Li frequentano di solito con la scuola, ma non ci accedono spontaneamente. In questo caso invece saranno proprio loro i promotori del Museo che hanno imparato a conoscere nel corso delle settimane precedenti attraverso delle lezioni propedeutiche tenute dal personale e da giovani studentesse dell’Università degli Studi di Firenze, in stretta collaborazione con gli insegnanti. Un naturale passaggio di informazioni (e testimone) tra generazioni che proseguirà poi nelle settimane di Alternanza Scuola Lavoro in Galleria.

Negli anni scorsi – sottolinea Cecilie Hollberg, Direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze – gli studenti hanno tenuto anche mini visite guidate a studenti delle scuole medie, passando così il testimone a utenti ancora più giovani. Questa è un’esperienza che va incentivata perché produce un naturale interesse verso l’arte, la cultura e il patrimonio della città. L’approccio non è di una lezione frontale, ma è un confronto che stimola la curiosità attraverso un linguaggio semplice ma non banale”.

Dal 12 al 15 marzo saranno presenti dodici studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Tecnica e Liceale Russell Newton di Scandicci. Dal 19 marzo al 12 aprile saranno presenti due gruppi di dieci studenti dell’Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Bernardo Buontalenti” di Firenze.